CORRISPONDENZE: dialogo fra pittura e fotografia


CORRISPONDENZE: dialogo fra pittura e fotografia

mostra corrispondenze

In questo periodo entrare da Moki vuol dire iniziare un lungo viaggio visivo, che dal freddo Nord  arriva fino in Africa, giunge in Oriente e approda nel Nuovo Continente. Si rimane catturati da immagini che fanno venire voglia di preparare la valigia e partire. E’ tutto racchiuso qui, tra le mura del nostro piccolo bistrot. Il fascino di poter aprire la mente, sognare e riflettere. Infondo “non è lontano”, nulla è lontano, basta sfogliare un libro, guardare un quadro, sentire una musica evocativa. Viaggiare con la mente, con lo sguardo, con i sensi.

Il silenzio dell’aurora boreale. Due donne balinesi accanto a campane nepalesi. La maestosità di alberi di baobab della Namibia. Figure di uomini nel caos urbano newyorkese. La nebbia. la natura potente.

I colori rilassano e creano tranquillità. L’atmosfera è diventata ancora più intima e calda.

Ho come l’impressione che l’intero locale si sia appropriato di una nuova energia. Le opere dialogano fra loro in perfetta armonia. Pittura e fotografia. Giulia e Alessandro. Un progetto che colpisce per la bellezza di lavori che si intersecano e si legano profondamente.

Non potevo non parlarvi di questa mostra che mi appassiona moltissimo.

Corrispondenze nasce da un percorso di condivisione e apertura tra due realtà diverse ma molto vicine negli intenti. Due modi di esprimere la creatività e la realtà che si incontrano e comunicano fra loro, creando un tutto significativo. Alcuni dipinti sono stati utilizzati da Alessandro come “matrice” per la realizzazione delle sue fotografie e con alcuni scatti Giulia ha dato vita alla loro trasformazione pittorica. Qui la dimensione grafico-pittorica e quella fotografica si intrecciano e prendono ispirazione l’una dall’altra.

Le opere si possono considerare sia singolarmente che in relazione, in un rapporto di equilibrio in cui ogni frammento sostiene l’altro.

corrispondenze

vernissage corrispondenze

Opere pittoriche: Giulia Tamanini

Giulia Tamanini nasce a Trento nel 1985. La passione per l’arte cresce con lei e decide quindi di intraprendere gli studi in quel campo frequentando l’Istituto d’Arte e successivamente  l’Accademia di belle arti nell’ambito della pittura e delle arti grafiche.

Ha partecipato a svariate mostre collettive in Italia e all’estero e compare in alcune pubblicazioni.

Da qualche anno i suoi lavori sono volti ad indagare l’uomo nella sua dimensione più  introspettiva.

vernissage corrispondenze

Giulia Tamanini

Opere fotografiche: Alessandro Toller

Alessandro Toller, classe 1967, con una grande passione per la fotografia.

Ispirato dal padre, fotoamatore, e dalla madre con l’hobby della pittura.

Attraverso i suoi viaggi, condivisi con moglie e figlia, ricerca continue evoluzioni sia tecniche che artistiche. La Namibia, in particolare, lo ha avvicinato ancora di piú  verso la natura in tutte le sue forme, paesaggi compresi, sperimentando di persona il cosidetto “mal d’Africa”.

Da qui approfondisce  la fotografia naturalistica, con predilezione per l’avifauna.

Inizialmente scettico verso il passaggio al digitale, ora lo ritiene uno strumento versatile ed evoluto.

vernissage corrispondenze

vernissage corrispondenze

Mark Twain diceva: “Allontanatevi dal porto sicuro. Prendete con le vostre vele i venti. Esplorate. Sognate. Scoprite…”

E viaggiate da Moki…

A presto!

Vera

Tutte le fotografie sono di Greta Farnedi

+ Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo